Albero di Natale

Da Esopedia, l'Enciclopedia dell'[[Ordine Martinista Antico e Tradizionale|O.M.A.T.]] per gli Iniziati.

Albero o pino variamente adornato ed illuminato, su cui si appendono, o sotto il quale si dispongono, i doni per i bambini nella notte di Natale. Di origine nordica, se ne ha notizia in Germania (ove viene chiamato Tannenbaum) già nel 1605. Diffusosi in tutta l’Europa e nell’America settentrionale, in Italia si è affermato definitivamente solo dopo la seconda guerra mondiale, affiancandosi al presepe, ed in alcuni casi addirittura soppiantandolo. L’A. si trova al centro delle cerimonie nordiche per la celebrazione della Festa della Luce, celebrata in occasione del solstizio d’Inverno.

==Massoneria== La Festa della Luce viene anche celebrata nelle Logge massoniche; essa vede la partecipazione di familiari e profani ad un suggestivo rituale tenuto nel Tempio. Tale rituale è stato adottato anche in Italia da alcune Logge del G.O.I., in genere gemellate con Logge tedesche.